EventiOggi.net

Vania

Via Pisana angolo Via di Soffiano
Firenze
Teatro Cantiere Florida
Firenze (FI)
Tel 2018-04-03
Categoria Arte e Cultura


PROSA Spettacolo finalista premio In-Box - Rete di sostegno del teatro emergente italiano 2017 VANIA ideazione e regia Stefano Cordella drammaturgia collettiva con Francesca Gemma, Vanessa Korn, Umberto Terruso, Fabio Zulli disegno luci Marcello Falco costumi e realizzazione scene Stefania Corretti, Maria Barbara De Marco organizzazione Valeria Brizzi produzione Compagnia Oyes con il sostegno di Funder 35 / MiBACT / Regione Umbria / Ura / Next - Laboratorio delle idee per la promozione e la distribuzione dello spettacolo dal vivo Dopo aver esplorato le conseguenze dell'abbandono in "Va tutto bene", la Compagnia Oyes porta avanti la sua ricerca tra le crepe e le contraddizioni dell'animo umano. "Vania" racconta le paure, le frustrazioni e il senso di vuoto dei nostri tempi attraverso una drammaturgia originale costruita a partire dai temi e dai personaggi principali di "Zio Vanja", uno dei capolavori di Anton Cechov.

«Tutti, finché siamo giovani, cinguettiamo come passeri sopra un mucchio di letame. A vent'anni possiamo tutto, ci buttiamo in qualsiasi impresa. E verso i trenta siamo già stanchi, è come dopo una sbornia. A quarant'anni poi siamo già vecchi e pensiamo alla morte. Ma che razza di eroi siamo? Io vorrei solo dire alla gente, in tutta onestà, guardate come vivete male, in che maniera noiosa. E se lo comprenderanno inventeranno sicuramente una vita diversa, una vita migliore, una vita che io non so immaginare». Così scriveva Anton Cechov in una delle sue lettere. Ed è proprio dalla stessa pervasiva sensazione di stagnamento e immobilismo che è nata la necessità di questo lavoro. Come la maggior parte dei trentenni anche noi ci ritroviamo in un limbo poco rassicurante e per non sentire il vuoto ci aggrappiamo al passato e guardiamo al futuro con poche speranze. Il rischio è quello di sopravvivere galleggiando nel "letame" di cui scrive Cechov. E così abbiamo deciso di raccontare le paure, il senso di vuoto, la difficoltà di sognare dei nostri tempi, attraverso una drammaturgia originale costruita a partire dai temi e dai personaggi principali di "Zio Vanja", uno dei capolavori dell'autore russo. spettacolo inserito nell'offerta PASSTEATRI di Firenze Dei Teatri Barbara Magnavacchi vi aspetta da TE' E Caffe' per un ristoro. www.teatroflorida.it #Stagione1718




Home Page - Privacy Sitemap Copyright © 2017 In EventiOggi.net

P4