EventiOggi.net

Shankha Prakshalana - lavaggio dell'intestino

Monte San Giovanni Campano
Monte San Giovanni Campano, Italy
Frosinone (FR)
Tel 2017-09-23
Categoria Eventi


Una delle cause principali dei nostri malesseri fisici e psichici, è l’accumulo di tossine nell’organismo. Da queste tossine cerchiamo di liberarci attraverso alcuni sfoghi cutanei come acne, foruncoli, eczemi; oppure mal di testa, gonfiori; fino ad arrivare a vere e proprie patologie che possono colpire le vie urinarie, digestive, genitali, respiratorie, possono esserci impregnazioni tossiniche del sistema nervoso: depressione, disturbi del sonno, irritabilità, stati infiammatori dell’encefalo. Il colon è la parte dell’organismo in cui si annidano maggiormente le tossine formandosi parassiti e alterazioni della flora, questo provoca incrostazioni fino a 5/6 cm, e problemi di digestione e assorbimento delle sostanze nutritive. Ci sono vari metodi di pulizia dell’intestino, pulizie della parte rettale con docce anali, assunzione di perossido di magnesio per 7/10 giorni, clisteri per pulire parte del retto e del colon, l’idrocolonterapia con sofisticati macchinari effettua il lavaggio dell’intero quadro colico, e il lavaggio intestinale Yogico.

Quest’ultimo, shankha-prakshalana, è una delle pratiche yogiche per la purificazione di tutto il nostro essere (corpo, mente, spirito), si può definire un vero e proprio rito, fatto di posizioni (asana) semplici, e di acqua con sostanze saline e/o oli essenziali che viene bevuta; quest’acqua passa dallo stomaco all’intestino fino allo sfintere anale mentre si eseguono asana permettendo una profonda pulizia, seguendo le indicazioni di colui che guida il lavaggio. Questa pratica oltre a eliminare le incrostazioni del nostro organismo rinforza tutto l’apparato digerente, libera la mente, rende limpida la vista. L’ideale è praticarlo da 2 a 4 volte all’anno. Preparazione per la pratica di Shankha-prakshalana: Una settimana prima del giorno stabilito, diminuire le entrate alimentari, inserire verdure crude e cotte in abbondanza. Il giorno della pratica si deve essere a digiuno dalla mezzanotte del giorno precedente, per questo è consigliabile iniziare la pratica di mattina presto. A fine pratica si mangerà del riso bianco e lenticchie, per permettere allo stomaco di riprendere le sue funzioni abituali. Nel pomeriggio e sera è consigliabile stare a riposo. Nei giorni successivi riprendere lentamente le abitudini alimentari. Per 10 giorni assumere dei probiotici per ripristinare una corretta flora intestinale (almeno 4 ceppi diversi di flora). Per informazioni e prenotazioni Valentina 338 4555608. Il luogo può variare in base al numero di adesioni.




Home Page - Privacy Sitemap Copyright © 2017 In EventiOggi.net

P0