EventiOggi.net

Romain Gary e la vittoria sull'odio in Biblioteca a Novara

Corso Felice Cavallotti 4/6
Novara
Biblioteca Civica Carlo Negroni
Novara (NO)
Tel 2018-02-08
Categoria Arte e Cultura


"La storia di Janeck che non cede all'odio". Secondo appuntamento dell'anno del relativo ciclo e secondo giovedì di febbraio in Biblioteca Civica Carlo Negroni per gli sconfinamenti tra storia e letteratura a cura di Anna Maria Cardano. Questa volta il libro preso in esame è "Educazione europea" di Romain Gary, pubblicato da Neri Pozza. Educazione europea è il romanzo d'esordio di Romain Gary, ma non è affatto una ouvre de jeunesse, bensì una delle sue opere più importanti. Gary lo scrisse quando era aviatore delle forze alleate durante la seconda guerra mondiale. Apparve nel 1945 e fu subito un grande successo. Sartre lo giudicò il miglior libro mai scritto sulla resistenza. Romain Gary vi racconta la storia di un gruppo di resistenti polacchi: i loro sogni, le loro speranze, i loro ideali, le loro piccole e grandi miserie e i compromessi che la guerra esige.

Per sopravvivere e resistere, per affermare anche nel dolore la grandezza della vita e la speranza del pensiero. Il personaggio centrale del romanzo è Janek, un ragazzo che, nella spietata durezza del combattimento clandestino, conosce il freddo e la fame, il tradimento, l'orrore e la morte senza che l'odio afferri, anche per un solo istante, il suo cuore. Attraverso Zosia, Janek conosce infatti l'amore, attraverso Dobranski, lo studente, il culto della libertà e, attraverso la semplicità dei suoi compagni di lotta, la grandezza dell'uomo. Un sogno alimenta e attraversa ogni riga di queste pagine: che, dalla resistenza comune ai popoli oppressi dal nazismo, non solo sorga il sentimento di una solidarietà europea ma, come recita una poesia di Dobranski lo studente, «l'ultimo stato sovrano crolli ai colpi dei patrioti europei», «si spenga nel mondo l'eco dell'ultimo canto nazionale», e l'Europa finalmente «si erga e cammini». Come ha scritto il New York Times, in questo straordinario romanzo, Gary forgia per la prima volta la sua grandiosa concezione dell'uomo con «la forza incandescente di uno scrittore romantico, temperata però da una malinconica ironia». Dopo "La vita davanti a sé" e "La promessa dell'alba", "Educazione europea" è il terzo romanzo di Gary edito da Neri Pozza, nell'ambito del progetto di pubblicazione di tutte le sue opere maggiori. Romain Gary (pseudonimo di Romain Kacev) nacque nel 1914. A trent’anni Gary è un eroe di guerra (gli viene conferita la Legion d’honneur), scrive un romanzo, "Educazione europea" (Neri Pozza, 2006), gli si aprono le porte della diplomazia. Nel 1956 vince il Goncourt con "Le radici del cielo" (Neri Pozza, 2009). Nel 1960 pubblica uno dei suoi capolavori, "La promessa dell’alba" (Neri Pozza, 2006). Nel ’62 sposa Jean Seberg, l’attrice americana di "Bonjour tristesse", l’interprete di "A bout de souffle". Nel 1975 pubblica, con lo pseudonimo di Émile Ajar, "La vita davanti a sé" (Neri Pozza, 2005) che, nello stesso anno, vince il Prix Goncourt. Il pomeriggio del 3 dicembre 1980 Gary si uccide, nella sua casa di place Vendôme a Parigi. Con un colpo di pistola alla testa. I "Giovedì letterari in biblioteca" sono promossi dai volontari del Centro Novarese di Studi Letterari.




Home Page - Privacy Sitemap Copyright © 2017 In EventiOggi.net

P1