EventiOggi.net

Roberto Gatto | Masterclass di Batteria

Dal 04/05/2019 Al 05/05/2019
Rome
Roma (RM)
Categoria Eventi Musicali


Nel corso della MASTERCLASS GRATUITA, verrà data precedenza agli under 25, saranno affrontati e approfonditi insieme a Roberto Gatto i seguenti argomenti: l’arte del Comping, il feathering, jazz vocabulary, tecnica di base, l’uso delle spazzole, melodic solo, analisi degli stili, il suono. Sab 4 e dom 5 maggio 2019 | 15:00 - 21:00MaTeMù - Via Vittorio Amedeo II, 14 (metro A Manzoni)a cura di Roberto Gatto  Progetto LE ROSE"They must have bread, but they must have roses, too." Otto MASTERCLASS GRATUITE, riservate agli under 25, con artisti del mondo del teatro, della musica, della danza, dell'hip hop e della narrazione a MaTeMù.  Prossimi appuntamenti: BREAKINGLil G11/12 maggio(h 16:00 - 19:00)  CANTOMonica Demuru18/19 maggio BIOGRAFIA ROBERTO GATTO Inizia a suonare la batteria da bambino, seguendo suo zio Roberto Senzasono, batterista professionista alla fine degli anni '60 (Ricky Shayne- Crisalide-Folks-Reale Accademia di Musica). Dopo alcune apparizioni da adolescente nell'ambito del rock-progressive, esordisce come batterista jazz nel 1975 con il Trio di Roma insieme a Danilo Rea ed Enzo Pietropaoli.

Ha poi collaborato con molti artisti, tra i quali si possono ricordare: Mina, Mietta, Lucio Dalla, Pino Daniele, Ornella Vanoni, Gino Paoli, Ivano Fossati, Riccardo Cocciante, Sergio Caputo, Teresa De Sio, Gilberto Gil, Riz Ortolani, Ennio Morricone, Domenico Garzone (Mimmo Magic). In ambito più strettamente jazzistico vanno citati i suoi lavori con alcuni nomi come Luca Flores, George Coleman, Enrico Pieranunzi, Lanfranco Malaguti, Chet Baker, John Scofield, John Abercrombie, Billy Cobham, Richard Galliano, Joe Zawinul, Pat Metheny. Ha inoltre ricevuto vari riconoscimenti come miglior batterista italiano, nel 1983 dal mensile "Fare musica", nel 1991 e nel 1992 da "Guitar club", e nel 1993 dalla rivista "Percussioni". Oltre alla composizione di colonne sonore con Maurizio Giammarco per "Nudo di donna" di Nino Manfredi e con Battista Lena per "Mignon è partita", "Verso sera" e "Il grande cocomero" di Francesca Archibugi, si segnala la sua intensa attività concertistica che lo ha spinto a suonare a dieci edizioni dell'Umbria Jazz Festival e a tenere concerti in celebri teatri come l'Olympia di Parigi per il Paris Jazz Festival, al Berklee School Auditorium di Boston e al Blue Note Jazz Club di New York.
Nel 1995 ha suonato nel primo album di Claudio Cusmano, Cammino personale, registrato presso l'AMS Italia. Progetto cofinanziato dalla fondazione Alta Mane Italia




Home Page - Privacy Sitemap Copyright © 2017 In EventiOggi.net

P8