EventiOggi.net

PROGETTO (IL PROBLEMA DELLA CITTADINANZA AI FIGLI DI IMMIGRATI NATI IN ITALIA)

Data: 20/09/2022
Ostuni
Brindisi (BR)
Categoria Eventi

INTRODUZIONE SU CHI SIAMO (1) La Historical Event Monitoring Organisation (HEMO) è un organizzazione creata da richiedenti asilo che vivono a Matera. Siamo qui per sottoporre alla vostra attenzione il problema della cittadinanza ai figli degli immigrati nati in Italia. IL PROGETTO: (2) IL PROBLEMA DELLA CITTADINANZA AI FIGLI DI IMMIGRATI NATI IN ITALIA L’Italia è il Paese che accoglie il maggior numero di immigrati nell’Unione Europea. Il problema della cittadinanza ai figli degli immigrati in Italia è la conseguenza di lunghe battaglie da parte di diverse Istituzioni e organizzazioni italiane. La questione è: dare la cittadinanza automaticamente con un’adeguata proposta di legge o migliorare la legge 91 del 1992. Il Governo italiano finora ha ignorato l’argomento, evitando di portarlo in parlamento.

La situazione resta irrisolta. Il numero dei figli di immigrati nati sul territorio italiano è circa un milione,il numero cresce di giorno in giorno . Tre quarti delle nascite non sono riconosciute ufficialmente, registrate, o con documenti appropriati, è preoccupante. LA LEGGE RIGUARDANTE LA CITTADINANZA IN ITALIA (3) L’autorità Italiana ha accolto gli immigranti per molti anni prima che la legge del 1992 fosse varata. Siamo nel 2012, la legge è stata varata venti anni fa e i membri del parlamento,le organizzazioni individuali, i gruppi interessati e la Conferenza Episcopale non sono ancora arrivati ad un accordo concreto. La situazione della cittadinanza agli immigrati è diventata endemica. La legge non contempla la possibilità di ottenere la cittadinanza automaticamente come accade in diversi Paesi europei e in America. LA BATTAGLIA (4) La Historical Event Monitoring Organisation (HEMO), si vuole unire al resto delle associazioni, ai cittadini e ai membri del parlamento nella lotta per il diritto alla cittadinanza per i figli di immigrati. Cinquantamila firme raccolte fino ad ora per permettere alla legge 91 di essere modificata, che fine hanno fatto? questo è il nostro modo di raggiungere la meta: continuare la battaglia. LA PROPOSTA DI LEGGE (5) Esiste una proposta di legge avanzata dal vostro partito e firmata da 114 senatori, anche la capogruppo del PD Anna Finocchiaro ha firmato. In questo estenuante tentativo di avvicinare l’Italia alla Convenzione Europea del 1992 che prevedeva anche il diritto di voto per gli stranieri che risiedono in Italia da almeno 5 anni. Questa proposta di legge viene in aiuto incontrando il consenso delle due fazioni politiche in Italia,ma il sentimento dietro la proposta ha causato uno stop non determinato dai membri del partito. Questo costerà al partito molte discussioni sugli immigrati all’inizio delle campagne elettorali ma alla fine potremo vedere qualche risultato? Attualmente la chiesa italiana e il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, inviano appelli al parlamento italiano per la modifica della legge 91 che deve intercettare i cambiamenti demografici sul territorio italiano e promuovere il riconoscimento della cittadinanza italiana per i figli di immigrati nati in Italia. COME FUNZIONA (6) La cittadinanza agli immigrati diventa uno scenario globale e fornisce le basi per l’accoglienza dei migranti nei rispettivi paesi. Molti Paesi riconoscono la cittadinanza agli stranieri attualmente, come anche l’America. L’Italia non dovrebbe fare eccezione nella sua eccezionale storia di testimonianze umanitarie. La proposta di legge è positivamente a vantaggio degli immigrati e cosa costa agli italiani? Nulla. Solo condividere dei diritti con persone che pagano le tasse come tutti. Molti comuni e consigli provinciali se ne avessero il potere avrebbero già concesso la cittadinanza ai figli dei migranti nati in Italia, come ha dimostrato il consiglio comunale di Matera approvando uno specifico ordine del giorno. Con carattere di urgenza, noi rimettiamo dunque queste proposte alla vostra discussione, insieme alla discussione sulla parte della convenzione europea del 1992 che prevede il diritto di voto amministrativo per gli stranieri che risiedono legalmente in Italia da almeno 5 anni. Grazie




Home Page - Privacy Sitemap Copyright © 2017 In EventiOggi.net

P7