EventiOggi.net

Per-corso Teoria e buone pratiche della pedagogia del bosco.

contrada Forte Spuria Ganzirri
Messina
Oasi Lagoraglio - a contrada Forte Spuria
Messina (ME)
Tel 2018-04-21
Categoria Eventi


In due giorni affronteremo i temi fondamentali per comprendere e mettere in pratica la pedagogia del bosco, pensiero e pratica educativa diffusa ormai in tutto il mondo e in espansione anche in Italia. Verranno tenuti da formatori qualificati e esperti negli argomenti proposti e saranno improntati a una metodologia partecipativa, con tavole rotonde, riflessioni guidate, lavori in piccolo gruppo e attività pratiche. Si consiglia abbigliamento adatto al movimento e all’attività all’aria aperta. E’ possibile venire anche con bambini e accompagnatori. A chi si rivolge A genitori, educatori, insegnanti, studenti e chiunque abbia un sincero interesse per la pedagogia del bosco. Il corso intende sviluppare o potenziare le sensibilità e le capacità di tutti i partecipanti a costruire relazioni non direttive ed empatiche con le bambine e i bambini e a sostenere percorsi di apprendimento spontaneo ed esperienziale in un contesto naturale.

Al fine di valorizzare le competenze dei partecipanti e offrire loro spunti per ripensare il proprio ruolo educativo, il corso offre ampi spazi di condivisione e confronto. Chi sono i formatori Selima Negro e Alessandra Fossati, accompagnatrici del progetto di “Asilo nel bosco” di Fuori dalla scuola. Selima è mamma di due bambini, un passato da educatrice ambientale e in diversi altri servizi educativi, si è laureata con una tesi sulla dimensione pedagogica del rischio. Alessandra è mamma di due bambini, educatrice di atri espressive con una formazione da psicomotricista. Costo 140,00 complessivi per le 2 giornate (16 ore totali). Modalità di iscrizione il modulo d’iscrizione può essere compilato on-line al link: https://goo.gl/forms/O89EhVHNjxvUmYKP2 Il corso partirà con minimo 15 e massimo 25 iscritti. Dove Oasi Lagoraglio Via Nuova Panoramica dello stretto, Ganzirri, Messina PROGRAMMA 1° incontro Ritrovo alle 9.30. 9.30-10.30 Accoglienza e conoscenza al ritmo della natura 10.30-13.00 Introduzione alla pedagogia del bosco Che cos’è, da dove arriva e come si è sviluppata la pedagogia del bosco? Quali sono le applicazioni e i modelli di scuola nel bosco, tra principi irrinunciabili e variabili? Quali aspetti in particolare la caratterizzano rispetto ad altri approcci? Parleremo dell’idea di bambina e bambino e di apprendimento in cui la pedagogia del bosco affonda le sue radici e di come si sviluppa il programma emergente che ne è l’applicazione. Presenteremo brevemente alcune esperienze di Asilo nel bosco in Italia e nel mondo e racconteremo alcuni aspetti essenziali del progetto di Fuori dalla scuola dal punto di vista organizzativo e pedagogico. 13.00-14.30 pausa pranzo al sacco 14.30-18.30 Le dimensioni educative del rischio Quale ruolo ha il rischio nei percorsi di apprendimento nelle sue diverse dimensioni di incertezza, opportunità, avventura, pericolo? Affronteremo l’argomento attraverso alcune esperienze dirette, letture e riflessioni condivise. Proporremo alcuni racconti dall’esperienza dell’Asilo nel bosco di Fuori dalla scuola tramite la documentazione raccolta delle educatrici: arrampicarsi, saltare, stare in equilibrio, giocare con il fuoco, usare gli attrezzi. Esempi pratici di gestione dei pericoli in un’ottica pedagogica. 2° incontro Ritrovo alle 9.30. 9.30-13.00 Imparare all’aperto Quale natura e quali attività possono costituire un “universo esperienziale” in grado di sostenere l’apprendimento di bambine e bambini in modo completo? Come avvengono gli apprendimenti spontanei che nascono dall’incontro tra naturale curiosità di bambine e bambini e opportunità dell’ambiente? Qual è il ruolo dell’adulto nel sostenere i percorsi di bambine e bambini con una presenza consapevole, domande generative e rilanci progettuali? 13.00-14.30 pausa pranzo al sacco 14.30-18.30 Comunità educante In un contesto educativo in cui non si usano premi, punizioni, minacce, ricatti e in cui la relazione tra adulti e bambine e bambini è basata sull’ascolto e non sull’obbedienza, che strumenti regolano a facilitano la costruzione di una comunità educante? Come si conciliano i bisogni di tutti, e come si trova un equilibrio sano tra rispetto reciproco e libertà individuale? Come vengono usate le regole? In quale modo vengono sostenute le competenze emotive e comunicative di bambine, bambini e adulti coinvolti nel percorso educativo?




Home Page - Privacy Sitemap Copyright © 2017 In EventiOggi.net

HLP7