EventiOggi.net

No'hma folk sounds 2019

Data: 11/05/2019
Cologno Monzese
Milano (MI)
Categoria Eventi Musicali


Due giorni imperdibili di musica folk e ritmi mediterranei. Sabato 11 e domenica 12 maggio, a partire dalle ore 18, No’hma ospita il primo Festival di musica popolare dedicato all'Italia e al Mediterraneo. Un ponte che unisce terre e culture, un intreccio di suoni e colori: ascolterai dall’Italia pizziche, tarantelle, antichi strumenti lombardi, dall’Algeria il tradizionale raï e dalla Grecia sonorità antiche e gnawa. Sabato 11 MAGGIO ore 18.00 18.00 – 18.25: El Baghèt (Italia - Lombardia) Luciano Carminati porta il pubblico di No’hma alla scoperta del Baghèt, uno dei più antichi strumenti della tradizione lombarda.18.30 – 19.00: Audite Nova (Italia - Lombardia) Arriva da Voghera Audite Nova, gruppo corale e punto di incontro di diverse esperienze espressive tra canto gregoriano, polifonia medievale e rinascimentale 19.00 – 19.50: I violini di Santa Vittoria (Italia – Emilia Romagna)

Dalle campagne reggiane valzer, polche e mazurche, composti tra anni Venti e Trenta. I Violini di Santa Vittoria, gli ultimi eredi del violinista Arnaldo Bagnoli, testimoniano il gusto di un’epoca.20.00 – 20.50: Mesogaia (Grecia)Un viaggio musicale e coreutico attraverso le musiche e le danze dei greci, un popolo che ha cambiato il mondo e che, a sua volta, è stato trasformato dagli incontri. 21.00 – 22.00: Il quartetto vocale di Giovanna Marini (Italia - Roma)Giovanna Marini è etnomusicologa, musicista e una delle più straordinarie protagoniste della cultura popolare italiana, vicina a figure come Pasolini e Calvino Domenica 12 MAGGIO ore 18.00 18.00 – 18.25: Raffaele Nobile Ensemble (Italia - Lombardia)Raffaele Nobile, cantastorie che difende la memoria della tradizione popolare “armato” di violino, fa rivivere sul palco musiche e danze celtiche, padane e provenzali accompagnato dalla fisarmonica. 18.30 – 19.30: Radicanto (Italia - Puglia)Il gruppo salentino propone un viaggio attraverso i suoni e i canti popolari della Puglia, tra pizziche, tarantelle, nenie e canti d’amore. 19.30 – 20.30: Jazira (Algeria)Jazira, sei musicisti e una danzatrice del ventre, mescola memoria antica e immaginazione creativa, ritmi e musica arabe.20.30 – 21.30: Antonio Smiriglia “InKantu” (Italia – Sicilia)Mandolini, zampogne, ottavini, tamburi a cornice, Cajon, Bouzuki e Friscalettu: dalla Sicilia una reinterpretazione delle tradizioni orali un tempo affidate a cantori e cuntisti.

 




Home Page - Privacy Sitemap Copyright © 2017 In EventiOggi.net

P7