EventiOggi.net

Libri al Museo: La professione dell'archeologo

Piazza San Giovanni, 2
Torino
Polo Reale Torino
Torino (TO)
Tel 2017-12-14
Categoria Arte e Cultura


Libri al Museo. Incontri (e confronti) con l’autore Musei Reali di Torino – Museo di Antichità, Sala conferenze Giovedì 14 dicembre 2017, ore 17 Knobloch Roberto, "La professione dell’archeologo" con la partecipazione di Daniele Manacorda e Ada Gabucci Quanti sono i libri che raccontano la storia dell’archeologia come scienza? Quanti i testi, scientifici o divulgativi, che descrivono le attività dell’archeologo? Tanti. Ma esiste un libro che racconti la storia dell’archeologia italiana come professione? Superando i tanti e a volte opposti luoghi comuni, che vanno dal “con la cultura non si mangia” al “potremmo vivere di solo turismo culturale”, il libro ripercorre lo sviluppo dell’archeologia italiana da “hobby dei re”, com’era ancora alla metà del Novecento, ad attività professionale continuativa e a scopo di profitto, alla pari di come essa viene intesa nei moderni Paesi europei.

Il racconto si snoda in una sorta di “storia parallela” dell’Italia del Dopoguerra, in cui le trasformazioni economiche e sociali diventano la cornice e il motore che hanno condizionato la politica dei beni culturali nel nostro Paese; un testo ricco di riferimenti normativi e per questo utile a quanti, per studio o per prove concorsuali, intendano approfondire la legislazione italiana in materia; un testo che tratta temi tornati di grande attualità con l’attuale riforma in atto nel Ministero dei Beni Culturali. Ingresso libero da corso Regina Margherita 105 Roberto Knobloch è nato a Bergamo nel 1980. Si è laureato a Milano e successivamente diplomato alla Scuola di Specializzazione Archeologica dell’Università “La Sapienza” di Roma. Le sue pubblicazioni riguardano principalmente l’Italia settentrionale durante la Seconda Età del Ferro. É tra i soci fondatori dell’Associazione Nazionale Archeologi, per la quale ha ricoperto incarichi a livello locale e nazionale. Daniele Manacorda (Roma 1949) ha diretto vari scavi archeologici stratigrafici specialmente a Roma, in Puglia e in Toscana ed ha organizzato l’allestimento di alcuni nuovi musei e parchi archeologici (Roma-Crypta Balbi, Piombino-Populonia, Narni). Ha pubblicato circa 250 contributi scientifici, occupandosi di metodologie della ricerca archeologica, storia dell’archeologia, archeologia urbana, produzione e circolazione di merci, relazione tra diversi sistemi di fonti archeologiche e storiche, archeologia e epigrafia, nonché di temi riguardanti la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale. Ada Gabucci, archeologa libera professionista, si occupa di materiali (e in particolare sigillate), anche per gli aspetti legati all'organizzazione della raccolta dei dati e della catalogazione a fronte di grandi quantitativi di reperti. È membro del Laboratoire d'archéologie médiévale et moderne en Méditerranée dell'Université d'Aix-Marseille, CNRS, LA3M UMR 7298.

Comments
Solito orario inutile a molti che lavorano.




Home Page - Privacy Sitemap Copyright © 2017 In EventiOggi.net

HLPc