EventiOggi.net

La vastità della parola mamma | spettacolo al Museo Ebraico di Bologna

Data: 12/05/2019
Bologna
Bologna (BO)
Categoria Arte e Cultura


Evento gratuito. Dieci posti riservati per gli abbonati Card Musei Metropolitani Bologna Uno spettacolo de Il Ruggiero: Ideazione e regia, testi originali, apparato visivo, musiche a cura di Emanuela Marcante (voce recitante, pianoforte) e Daniele Tonini (voce recitante, canto, flauto) con estratti da La lingua salvata di Elias Canetti e con un contributo da Le memorie di Georges Kiendi Antonello Lombardi. Musiche tradizionali ebraiche italiane, sefardite, ashkenazite, brani dalla tradizione viennese e dal cabaret tedesco e di Salomone Rossi, Ravel, Schulhoff, Korngold, Weill e altri Una narrazione teatrale che illumina la presenza della figura materna nella vita ebraica intrecciandosi alla storia del forte legame di uno scrittore intenso ed analitico come Elias Canetti con la memoria della madre, Mathilde Arditti, di famiglia ebraica di origine livornese. Un percorso che ci porta dai primi anni di vita dello scrittore, nato nel 1905, vissuti sulle sponde del Danubio nella città bulgara di Ruse (crogiolo straordinario di vita e cultura ebraiche tra occidente ed oriente) alle successive residenze europee, da Manchester a Zurigo, da Vienna a Francoforte e a Parigi.

Un' immersione nella «vastità della parola mamma» che è anche un'immersione nella storia europea e in un mondo ebraico variegato e complesso (oltremodo ricca di scenari culturali e artistici e di personaggi indimenticabili) che passa attraverso la figura di una madre centrale nella formazione culturale del figlio a partire dalla scelta letteraria del tedesco come «lingua d'amore» (e resa immortale dalla narrazione letteraria di Canetti) ma che si intreccia nella «vastità» di altre madri e delle loro storie, dalla Bibbia ai giorni nostri. Per prenotare un posto è necessario essere intestatari di una Card Musei in corso di validità.




Home Page - Privacy Sitemap Copyright © 2017 In EventiOggi.net

Pb