EventiOggi.net

La Città e il Cinema - Tutti i film girati a Matera

Via Vittorio Veneto 69
Altamura
Feltrinelli point Altamura
Bari (BA)
Tel 2018-03-15
Categoria Arte e Cultura


Presentazione del libro “La Città e il Cinema - tutti i film girati a Matera”, testi Luciano Veglia, prefazione Fabio Morici. Edizioni Giannatelli, 2017. "La storia comincia agli inizi degli anni Cinquanta del Novecento. Sugli schermi italiani sono passate da poco tempo le dure ed eloquenti immagini della vita nei Sassi contenute nel film documentario di Carlo Lizzani "Nel Mezzogiorno qualcosa è cambiato" (1949), in cui si fondevano mirabilmente gli stilemi del neorealismo con la tecnica della inchiesta giornalistica. E alcuni uomini del cinema italiano, come del resto diversi intellettuali e studiosi di svariate discipline (urbanisti, sociologi, economisti, fotografi, giornalisti), cominciavano a visitare e a studiare più a fondo la città, attratti dal suo peculiare patrimonio storico-sociale e architettonico, e anche dagli straordinari paesaggi naturali, subito individuati e definiti ‘adatti’ al mezzo cinematografico.

Se si analizzano i film girati a Matera tra il 1950 e il 1980 si vede come la città riesca a fornire gli ambienti per le storie da portare sul grande schermo con naturalezza e senza gli artifici, pur legittimi, dell’industria cinematografica. Essa non fa che offrire alla macchina da presa le tracce della sua storia antichissima, sedimentatesi nei luoghi più significativi; la particolare tipologia urbanistica degli antichi rioni, frutto della natura ma anche del lavoro di scavo dei suoi abitatori; la struggente bellezza dei paesaggi e degli ambienti naturali; l’espressività dei volti e la gestualità degli abitanti, spesso chiamati a svolgere ruoli minori o di semplici comparse nella finzione filmica." [Luciano Veglia] "New York e Matera sono entrambe fotogeniche. Ma come per i volti, non è una questione di bellezza. Balázs, paragonando volto umano e paesaggio, dice: “un volto fotogenico varia con il tempo e con i sentimenti, come un paesaggio cambia nelle stagioni”. Ma si può fare il primo piano di una città? Pensiamo sempre alla città come qualcosa da guardare, ma se fosse la città che ci sta guardando? Se avesse un volto? Quando osservo Matera ho la sensazione di non essere io a guardare lei, ma lei a guardare me. Camminando tra i Sassi, sembra che cambi espressione, comunicando emozioni diverse. Le vie, le scale la solcano come rughe su un viso, e mi raccontano una vita. Quando la fotografo, in ogni scatto sembrano imprimersi tutti i secoli della sua storia, tutte le vite che l’hanno abitata. E mentre mi perdo in quel volto irresistibile, mi chiedo dove siano gli occhi. Se una città ha un volto, deve avere anche gli occhi." [Fabio Morici] Dialogano con l'autore Stefano Lorusso (Circolo di cultura cinematografica "Formiche Verdi", Altamura) Michele Saponaro (Polo Museale della Basilicata, Matera)




Home Page - Privacy Sitemap Copyright © 2017 In EventiOggi.net

P6