EventiOggi.net

I Risveglianti - I Concerti - Demiourgos Dir.Art.Luigi Di Cesare

Dal 06/11/2017 Al 04/06/2018
Torino
laFeltrinelli, Torino Porta Nuova
Torino (TO)
Categoria Eventi


DEMIOURGOS XXVI EDIZIONE Festival realizzato da Associazione Artistico Culturale IPPOGRIFO con il sostegno di Fondazione CRT, Consiglio Regionale del Piemonte, Biblioteche Civiche Torinesi. Patrocinio della Città di Torino, laFeltrinelli Express Porta Nuova Direzione Artistica, M. Luigi DI CESARE Ingresso libero e gratuito a tutti i concerti I Risveglianti II Edizione Rassegna musicale, artistica e letteraria alla Libreria laFeltrinelli – Porta Nuova I CONCERTI Lunedì 6 Novembre 2017 – ore 17.30 – Libreria laFeltrinelli express– Stazione Porta Nuova - Torino Quartetto di flauti “I TRASVERSALI” Diego De Marco - Alice Stilo Pamela Clotilde Pelaez Figueroa - Davide Galleano Programma Luigi Gianella - Quartetto g-dur op.52 allegro minuetto allegro Marc Berthomieu - Quartetto per flauti Arcadie - bergers - la sirynx magique - dryades P.

Tchaikovsky - Tanz der rohrpfeifer Georges Gershwin - Summertime (arr. Roland Kerne) Il Quartetto di Flauti I TRASVERSALI, nato nel 2013, si è esibito nei Concerti delle Serate del Conservatorio di Torino e alla Chiesa di Santa Pelagia. Si è perfezionato al Corso di musica d’insieme per strumenti a fiato, sia moderni che antichi, al X Corso estivo di Musica Antica della città di Parzanica (BG), e ha vinto Premi in Concorsi internazionali. Il Quartetto si è esibito in importanti manifestazioni quali “MITO SettembreMusica”, in modo itinerante e al Teatro Vittoria di Torino, al Festival “Musica nel Bosco” di Groscavallo, e al Palazzo Civico di Torino. Utilizzando la Traversa Rinascimentale, anziché il flauto moderno, ha suonato per il Maggio Musicale 2015 in collaborazione con la Schola Gregoriana dell’Accademia Filarmonica a Saluzzo. Lunedì 4 Dicembre 2017 – ore 17.30 – Libreria laFeltrinelli express– Stazione Porta Nuova -Torino EL GATO QUINTET Yulia Verbitskaya violino Stefano Arato fisarmonica Yuri Yague, chitarra Matteo Gorrea contrabasso Lorenzo Cremonte pianoforte Programma Tanghi di F. Canaro, O. Pugliese, A. Troilo, E. Balcarce, J. Plaza Las cuatro estaciones porteñas di A. Piazzolla EL GATO QUINTET, nasce nel 2014 al Consevatorio “G.Verdi” di Torino nella classe di Musica da Camera di A. Valentino. Il repertorio del gruppo è dedicato al Nuevo Tango del compositore argentino Astor Piazzolla (da cui il quintetto prende il nome). Oltre a concerti dedicati interamente alla musica, El Gato ha preso parte a collaborazioni e interessanti sperimentazioni accompagnando al tango l’esibizione di attori e spettacoli di ballo con Il Laboratorio Baires di Torino, sotto la guida del coreografo di fama internazionale Leonardo Cuello. Lunedì 29 Gennaio 2018 – ore 17.30 – Libreria laFeltrinelli express– Stazione Porta Nuova -Torino Trio Fatih Murat Belli chitarra Valentina Colonna pianoforte e voce recitante Davide Rondoni voce recitante Resonances Musica e Poesia Viaggio di evocazione tra suoni e silenzi, uno spettacolo costituito da composizioni originali, musicali e poetiche, tra risonanze oniriche e del ricordo, ancorate in profondità al reale. Protagonista è il respiro, che si fa am­pio, al fine di accogliere tutte le risonanze de­gli armonici del pianoforte, della chitarra e della parola poetica. Valentina COLONNA, nata a Torino nel 1990, ha pubblicato le raccolte dipoesie “Dimenticato suono” (Manni, 2010) e “La cadenza sospesa” (Nino Aragno, 2015). Suoi testi sono apparsi su quotidiani nazionali, riviste, antologie, spartiti musicali e CD. Dal 2016 è promossa da Versopolis - where poetry lives, piattaforma europea di poesia supportata dal programma Creative Europe dell’Unione Europea: debutta nel 2017 in Austria e Germania, tradotta in inglese e tedesco. È stata recensita su diverse testate nazionali, tra cui Corriere della Sera, Avvenire, Nuovo Quotidiano di Puglia. Laureata con lode in Lettere antiche e specializzata in Scienze linguistiche con lode e dignità di stampa, ha vinto il Dottorato di Ricerca in Linguistica, Onomastica e Linguistica applicata all’Università degli Studi di Genova, in collaborazione con l’Università degli Studi di Torino. Si è diplomata in Pianoforte con L. Bigazzi e ha conseguito il Máster Universitario en Interpretación de la Música Antigua presso l’ESMUC e la UAB di Barcellona, studiando clavicembalo. Nel 2015 ha collaborato nella scrittura e nella conduzione dei programmi di Radio Vaticana. Fatih Murat BELLI Nato a İstanbul nel 1987, ha iniziato lo studio della musica alla scuola secondaria con Mustafa Yılgör (solfeggio e pianoforte). Ha successivamente intrapreso lo studio delle discipline scientifiche al liceo Suleyman Nazif, ma nel 2005 il suo profondo interesse per la musica lo ha portato ad iscriversi al Dipartimento dedicato alle Arti Performative della Yıldız Technical University, dove si è formato con il chitarrista Bülent Ergüden.Nel 2010 è stato ammesso a frequentare il Conservatorio “Giorgio Federico Ghedini” di Cuneo.Fin dagli anni di studio ha intrapreso un'intensa attività concertistica, che lo ha portato a partecipare a rassegne in Italia e all'estero; da ricordare le edizioni 2007, 2008 e 2009 dello YTU Intern ational Guitar Festival, il National Guitar Meeting alla Bilkent University nel 2010 ed I P Project del Conservatorio di Cuneo (2010). Ha seguito masterclass con musicisti di fama mondiale, fra i quali il M° M. Colonna, M° C. Marcione, M° F. Bungarten, M° C. Duruoz, M° R. Barto e M° N. Buschmann. Essi hanno rivestito un ruolo fondamentale nella sua crescita artistica e musicale. Davide RONDONI, nato a Forlì nel 1964, ha pubblicato alcuni volumi di poesia: “La natura del bastardo” (Mondadori 2016), “Apocalisse amore” (Mondadori 2008), “Avrebbe amato chiunque” (Guanda 2003), “Compianto, vita” (Marietti 2001), “Il bar del tempo” (Guanda 1999), “Rimbambimenti”, (Raffaelli 2010), “Si tira avanti solo con lo schianto” (Whitefly 2013), con i quali ha vinto alcuni dei maggiori premi di poesia. È tradotto in vari Paesi in volume e rivista e collabora a programmi di poesia in Tv e Radio (Rai, Sky, RtvSanMarino e tv2000), alla scrittura di film e di mostre high-tech experience e ad alcuni quotidiani come editorialista. Ha fondato e dirige Il Centro di Poesia Contemporanea dell’Università di Bologna e la rivista “clanDestino”. Suoi recenti volumi di saggi sono “L’allodola e il fuoco”, “Le 50 poesie che mi hanno acceso la vita” (La nave di Teseo 2017), “Nell’arte vivendo, prose e versi su arte e artisti” (Marietti 2012), “Contro la letteratura” (Bompiani 2015), “Sull’insegnamento a scuola”, “Il fuoco della poesia” (Rizzoli 2008), “Non una vita soltanto” (Marietti 2001). Dirige le collane di poesia per Marietti e cartaCanta. È autore di teatro, di performances con musica e di traduzioni da Baudelaire, Rimbaud, Péguy e altri. Ha partecipato a festival internazionali di poesia in molti Paesi. In prosa ha pubblicato “E se brucia anche il cielo. Guerra e amore di Francesco Baracca” (Frassinelli 2015) “Gesù, un racconto sempre nuovo” (Piemme 2013), “I santi scemi” (Guaraldi 2003) e “Hermann” (Rizzoli 2010). Per ragazzi i romanzi “Se tu fossi qui” (San Paolo, premio Andersen 2016) e “I bambini nascono come le poesie” (Rizzoli 2011) e le poesie “Le parole accese” (Fabbri 2012). Lunedì 5 Febbraio 2018 – ore 17.30 – Libreria laFeltrinelli express– Stazione Porta Nuova - Torino Quintetto di Ottoni BANDIT Fulvio Massabova, tromba Mario Benedetto, tromba Simone Trono, euphonium Paolo Storti, trombone Claudio Broglio, tuba In programma musica classica, leggera, pop, celebri colonne sonore Il Quintetto di Ottoni BANDIT, è composto da musicisti professionisti che operano in varie formazioni cameristiche e collaborano con orchestre, esibendosi in Italia e all’estero in prestigiose rassegne concertistiche e in sale storiche, chiese, piazze con successo di pubblico garantito, anche grazie al loro vasto ed affascinante repertorio. Si sono già esibiti per Ippogrifo nei Festival “Kosmos” e “Demiourgos” nel 2014 e 2017. Lunedì 5 Marzo 2018 – ore 17.30 – Libreria laFeltrinelli express– Stazione Porta Nuova - Torino Duo BARBARI Fatih Murat Belli chitarra Umberto Salvetti contrabbasso Programma -Tango en Skai Roland Dyens (1955-2016) -5 Danze Annette Kruisbrink (* 1958) -La Negra , Maria Luisa (per chitarra sola) Antonio Lauro (1917-1986) -Vals 4 Op.8 (per chitarra sola) Agustin Barrios Mangore (1885-1944) -Corners of the Memory Maurizio Colonna (* 1959) -Movimenti Sincronici Maurizio Colonna (* 1959) -Incantation (per chitarra sola) Maurizio Colonna (* 1959) -Dance of the Clocks Maurizio Colonna (* 1959) -Aria Meditarrenea 5 Maurizio Colonna (* 1959) -Secret , The Sea (per chitarra sola) Gregorio Fracchia (* 1996) -Reluctant Song F. Murat Belli ( * 1987) -Canarios Gaspar Sanz (1640-1710) Il Duo Barbari è un ensemble a vocazione internazionale formato dal chitarrista F. Murat Belli e dal contrabbassista Umberto Salvetti. Il repertorio dei due musicisti spazia da autori del XVII Secolo fino alla musica contemporanea; include brani per chitarra e contrabbasso, arrangiamenti, trascrizioni e composizioni per chitarra sola. L'eterogeneità degli stili proposti e l'inusuale abbinamento timbrico dei due strumenti creano un carattere musicale del tutto originale. Murat e Umberto si sono conosciuti grazie al doppio scambio Erasmus in Turchia ed Italia; hanno da subito condiviso una comune sensibilità musicale, in grado di generare performance energiche e assolutamente personali. Fatih Murat Belli Nato a İstanbul nel 1987, ha iniziato lo studio della musica alla scuola secondaria con Mustafa Yılgör (solfeggio e pianoforte). Ha successivamente intrapreso lo studio delle discipline scientifiche al liceo Suleyman Nazif, ma nel 2005 il suo profondo interesse per la musica lo ha portato ad iscriversi al Dipartimento dedicato alle Arti Performative della Yıldız Technical University, dove si è formato con il chitarrista Bülent Ergüden.Nel 2010 è stato ammesso a frequentare il Conservatorio “Giorgio Federico Ghedini” di Cuneo.Fin dagli anni di studio ha intrapreso un'intensa attività concertistica, che lo ha portato a partecipare a rassegne in Italia e all'estero; da ricordare le edizioni 2007, 2008 e 2009 dello YTU Intern ational Guitar Festival, il National Guitar Meeting alla Bilkent University nel 2010 ed I P Project del Conservatorio di Cuneo (2010). Ha seguito masterclass con musicisti di fama mondiale, fra i quali il M° M. Colonna, M° C. Marcione, M° F. Bungarten, M° C. Duruoz, M° R. Barto e M° N. Buschmann. Essi hanno rivestito un ruolo fondamentale nella sua crescita artistica e musicale. Umberto Salvetti Ha compiuto gli studi con il M° P. Borsarelli presso il Conservatorio “Giorgio Federico Ghedini” di Cuneo, conseguendo il diploma di contrabbasso nel 2008 e laureandosi nel 2012 nel Biennio Specialistico di II Livello con il massimo dei voti e la lode.Successivamente si è perfezionato frequentando le lezioni del M° F. Petracchi presso l'Accademia “W. Stauffer” di Cremona. Ha inoltre seguito masterclass strumentali del M° M. Masciadri, M° H. Yamazaki, M° A. Bocini, M° A. Sciancalepore e M° K. Stoll. Si è formato nell'insegnamento del Metodo Suzuki per contrabbasso presso l'omonimo Istituto Nazionale a Copenhagen, Danimarca. È attivo sia in ambito cameristico che in quello orchestrale, collaborando con varie formazioni fra le quali l'Orchestra Sinfonica “Carlo Coccia” di Novara, Orchestra Sinfonica della Valle d’Aosta, Fiarì Ensemble, Orchestra Filarmonica di Torino, Camerata Ducale di Vercelli, Solisti di Pavia, "Archi" dell'associazione De Sono e Orchestra Sinfonica di Stato di İstanbul. È insegnante di Contrabbasso e Propedeutica Musicale presso l'Associazione Musicaviva di Torino. Lunedì 12 Marzo 2018 – ore 17.30 – Libreria laFeltrinelli express– Stazione Porta Nuova - Torino FRANCESCA MANNONI AMERICAN SONGBOOK Francesca Mannoni - voce Stefano Lazzaretto - chitarra Il Grande Canzoniere Americano (o meglio "The Great American Songbook", come viene chiamato negli Stati Uniti) è una collezione imponente di straordinarie canzoni, concepite inizialmente per i teatri di Broadway, per i musical, e per i film di Hollywood ma confluite successivamente nella grande tradizione degli "standard", vero e proprio repertorio di riferimento per i musicisti jazz di tutto il mondo. Brani come "Cheek to Cheek", "Lover Man" o "Night And Day", così come i nomi dei principali compositori come George Gershwin o Cole Porter, sono peraltro notissimi al grande pubblico. Anche Francesca Mannoni parte da questo materiale musicale, per rielaborare il tutto in chiave personale. La scelta del trio chitarra, contrabbasso e voce, imprime un sound raccolto e intimistico, quasi cameristico, ma innervato di swing che è la colonna portale di questa musica. Francesca Mannoni vanta un lungo percorso come cantante di musica leggera d'autore, ma si è di recente specializzata nello Swing, stile che interpreta con voce morbida e accattivante e con notevole gusto e ironia. Stefano Lazzaretto vanta una trentennale esperienza nello studio della chitarra Jazz, trovando la propria naturale inclinazione nell'accompagnamento di cantanti, avendo lui stesso cantato per anni in un gruppo vocale swing. Lunedì 9 Aprile 2018 – ore 17.30 – Libreria laFeltrinelli express– Stazione Porta Nuova - Torino Duo Maurizio De Valerio, tenore Andrea Musso, pianoforte F. Schubert : Klavierstucke n.1 F.P.Tosti: Malia, A vucchella, L'ultimo bacio F. Mendelssohn: Romanza senza parole Op. 19, n.1 R. Leoncavallo :Mattinata S. Gastaldon: Musica proibita W.A. Mozart: Molte grazie io devo a te ds " Bastiana e Bastiana" G. Verdi: Valzer in Fa F.P. Tosti : Marechiare F. Lehaz : Tu che m' hai preso il cuor L. Di Cesare: Fino all’alba (2018) (prima esecuzione assoluta) Maurizio DE VALERIO, nato a Manduria, consegue il Diploma di “Canto Lirico” al Liceo musicale “G. Paisiello” di Taranto con il massimo dei voti e lode, sotto la guida di M. Chiarolla. Si è perfezionato con L. Canepa, A. Carè, D. Dessì, F. Armiliato, A. Escobar. Ha canto in molte opere quali “La Gioconda”, “Cavalleria Rusticana”, “Un ballo in maschera”, “La Traviata”, “Nabucco” al Politeama Greco Lecce. Collabora con il Coro Aslico dall’Ottobre del 2013, partecipando a numerose opere. Svolge intensa attività concertistica. Nel 2017 debutta nell’opera “Il Barbiere di Siviglia” di G. Paisiello nel ruolo di “Alcade” e “Giovinetto” ed interpreta “Bastiano” nell'opera “Bastiano e Bastiana” di Mozart. Andrea MUSSO, laureato in Musicologia alla “Scuola di Paleografia e Filologia musicale” di Cremona (Università di Pavia), si è diplomato a pieni voti in Pianoforte, Musica Corale e Direzione di coro e Composizione al Conservatorio di Brescia con F. Mariatti. Si è perfezionato a Varallo Sesia, Suzzara, con M. Damerini a Genova e con A. Porrini a Milano. Direttore Artistico di diverse rassegne, ha tenuto conferenze come relatore ed esecutore per vari enti tra cui l’”Unitre”, l’”Agimus”, il “Goethe Institute” di Cagliari. Ha al suo attivo centinaia di recitals come solista e in varie formazioni da camera con successo di pubblico e di critica. Suona in importanti rassegne nazionali ed internazionali con programmi che spaziano dall’età barocca al contemporaneo, anche con prime esecuzioni assolute. Varie le incisioni quali “The dream of the sad minstrel” con il gruppo “Gamut”, ”Tromba e pianoforte nel 900” realizzato con il fratello Paolo in duo stabile da un decennio, ”Musica per meditare”, “Le romanze di Tosti”. Coordinatore musicale del Tempio Evangelico Battista di Torino, come musicologo ha collaborato con “Il Corriere dell’Arte”, “Mondo padano”, “Tactus” di Bologna, “Alberto Tallone” con la compilazione di un volume sulla prassi esecutiva delle più importanti messe gregoriane. Iscritto all’ordine nazionale dei giornalisti pubblicisti, è Docente per varie istituzioni musicali. Si è esibito con importanti cantanti lirici quali R. Covatta, A. Cocumelli, E. Bakanova, L. Canepa, S. Picchio, R. Redoglia. è stato insignito socio onorario dell’Associazione “Italia-Israele”. Tra i numerosi concerti si segnalano l’esibizione improntata sulla figura di P. Ben-Haim con presentazione di E. Fubini, il “Concerto della memoria”, eseguendo per la prima volta in Italia musiche di H. Pool, l’integrale dell’“Album des enfants” di C. Chaminade, i concerti al Salone del libro di Torino, al Circolo della Stampa di Torino nell’Aula magna del Rettorato dell’Università di Torino con il flautista belga B. Kuijken, alla “Casa Verdi “ di Milano, al Consolato polacco con la soprano D. Zamara, a Spilamberto (Modena) per il Ministero degli esteri si è esibito sul pianoforte di V. Horowitz. Ha partecipato alla maratona musicale “Mozart Nacht und Tag” al Teatro Baretti di Torino e nei concerti all’Oratorium Marianum all’Università di Wroclaw in Polonia, al Teatro filarmonico di Lublin. Nel 2017 si è esibito nell’ambito della rassegna “ Mani sapienti” al Castello sforzesco di Milano. Lunedì 7 Maggio 2018 – ore 17.30 – Libreria laFeltrinelli express– Stazione Porta Nuova - Torino Duo Gabriele Balzerano chitarra Edoardo Pieri chitarra Programma LE SONATE DI JOHANN PAUL SCHIFFELHOLTZ per due chitarre Programma: 1) Sonata I in re maggiore 2) Sonata II in la maggiore 3) Sonata III in la maggiore 4) Sonata IV in sol maggiore 5) Sonata V in sol maggiore 6) Sonata VI in re maggiore Gabriele BALZERANO, diplomato al Conservatorio di Torino in Chitarra e Clarinetto col massimo dei voti, ha studiato Composizione con F. Bergamasco. Si è specializzato in Chitarra con F. Zigante e in Clarinetto con R. Parisi. Ha vinto più di 15 concorsi nazionali e internazionali aggiudicandosi quasi sempre il primo premio. Si è perfezionato con R. Dyens, O. Ghiglia, S. Henderson, F. Sanesi, T. Kirchhoff, D. Kavanagh, M. Colonna, M. Costa e M. Zingarelli. Ha suonato in importanti rassegne e in sedi prestigiose quali Teatro Vittoria, Teatro Baretti per il Festival Mozart, Grosser Konzertsaal dell’Hochsuchule der kunste di Berna, Reggia di Venaria, le Serre di Grugliasco. Si è esibito nella rassegna “Il Conservatorio per Santa Pelagia” e al Festival “Torino classical Music”. Ha musicato lo spettacolo teatrale “Hasidei Umot Haolam”. Come primo clarinetto ha suonato con l’Ensemble “Venti Sonori” al Museo Nazionale del Risorgimento, per la Giornata dell’Unità Nazionale, in varie città italiane, e all’Auditorium del Lingotto di Torino. Ha suonato per la “Triennale di Venezia” al Palazzo Albrizzi, all’Edge Recital Hall dell’Università della Georgia e all’“Italian Exchange Student Program”. Ha inciso vari Cd con musiche antiche, proprie e di A. Piazzolla. Ha scritto musiche per varie formazioni. Nel 2017 è vincitore del bando “Vespri a San Vitale” indetto da “Ravenna Festival”, che seleziona artisti da tutta Europa per la realizzazione di concerti nella Basilica di San Vitale, dove si è esibito a giugno. Con il chitarrista E. Pieri ha inciso un album monografico delle 6 sonate di J. P. Schiffelholtz per due chitarre. Edoardo PIERI, si diploma a pieni voti in Chitarra a 18 anni al Conservatorio di Torino e nel 2012 consegue con lode la specializzazione concertistico-interpretativa al Conservatorio di Alessandria nella classe di F. Zigante, con il quale si perfeziona, e con una tesi su A. Tansman che contiene la trascrizione di tre brani inediti. Il lavoro è custodito a Parigi nella sede dell’Associazione “Alexandre Tansman”; le trascrizioni contenute nella tesi sono state utilizzate in registrazioni per importanti case discografiche, come la Brilliant. Si perfeziona anche con A. Monti, D. Bianchi, N. d’Angelo, G. Bandini, L. Micheli, O. Ghiglia, A. Colla, M. Barrueco, P. Snyder, A. Semolini, M. Zuccarini e S. Patria. Consegue a pieni voti la Laurea Magistrale in Didattica della Musica al Conservatorio di Alessandria. Vince numerosi concorsi solistici e cameristici nazionali ed internazionali tra cui il Concorso Internazionale Città di Spoleto, Concorso Internazionale di Genova-Nervi, Internacional la Noche en Madrid ed il Concorso Internazionale Euplay Competition, bandito dalla Presidenza della Repubblica e dall’Unione Europea disputatosi nelle città di Genova, Oxford e Varsavia. Intensa l’attività concertistica nazionale e internazionale, si è esibito a Madrid, Oxford, Bruxelles e negli USA, nella prestigiosa University of Georgia. I suoi concerti sono talvolta trasmessi da SKY e dalla RAI con giudizi positivi della critica. Ha prestato interviste per il quotidiano “Il Tirreno” e per la rivista “Livin’ Tuscany”. La casa discografica DotGuitar pubblica e distribuisce in tutto il mondo il suo disco “Live”, in duo col flautista F. Del Noce, acclamato dalla critica toscana. Varie le sue incisioni discografiche. Molti compositori da tutto il mondo hanno scritto per lui opere eseguite in prima esecuzione assoluta. Svolge attività didattica, i suoi allievi sono stati premiati in molte competizioni. È membro in commissioni di concorsi nazionali. Lunedì 4 Giugno 2018 – ore 17.30 – Libreria laFeltrinelli express– Stazione Porta Nuova - Torino Camilla Patria, violoncello J. S. Bach, III Suite S. Colasanti, Lamento Z. Kodaly, Sonata L. Di Cesare, Emanation (2018) (prima esecuzione assoluta) Camilla PATRIA, nata a Biella nel 1995, inizia gli studi di Violoncello al Conservatorio di Torino con il padre, e successivamente con M. Macrì. Ha fatto parte dell’Orchestra del Conservatorio, spesso in qualità di primo violoncello, anche collaborando con artisti di prestigio come S. Accardo e D. Renzetti. Numerosi i suoi concerti come solista e camerista in Italia e all'estero con i genitori, S. Patria ed E. Ballario, e con ensembles di diversa estrazione. Ha debuttato come solista con l’Orchestra Filarmonica di Stato di Craiova, diretta da D. Panagiotis, eseguendo “Adagio con Variazioni” di O. Respighi per il Festival “Musica sul Lago”. Ha vinto primi premi in concorsi nazionali ed internazionali, tra questi: I premio al concorso per la borsa di studio offerta dalla “Associazione Stefano Tempia” di Torino, I premio e premio del pubblico al festival giovanile organizzato dalla “Associazione Camerata Ducale” di Vercelli, I premio al “Premio Crescendo” di Firenze. Scelta tra gli studenti del Conservatorio per suonare in qualità di solista, ha eseguito il Concerto in Do maggiore di F. J. Haydn per le “Serate Musicali” del Conservatorio di Torino e per il “Viotti Festival” di Vercelli. Si è perfezionata con artisti di chiara fama quali B. Canino, B. Giuranna, N. Gutman, T. Demenga, U. Clerici, E. Bronzi. Ha suonato a Venaria Reale e I Musei Vaticani di Roma. Si è esibita con l’Orchestra Camerata di Vienna, diretta da G. Winishhofer. Fa parte del “Duo Navarra”, con il padre Sergio Patria, esibendosi in Italia e all’estero. Nel 2014 è ammessa al Mozarteum di Salisburgo e al Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano per proseguire gli studi e supera l’audizione per l’Orchestra Giovanile Italiana. Nell’autunno 2014 consegue il diploma di Violoncello con votazione di 10/10 e lode. Nell’ottobre 2015 si esibisce con il Concerto in Re Maggiore di F. J. Haydn accompagnata dall’Orchestra Sinfonica di Sanremo, diretta da C. Villaret, presso il Teatro del Casinò di Sanremo e la Sala d’Onore dell’Accademia Albertina di Torino (Festival “Musiche in Mostra”). Nello stesso mese si aggiudica la borsa di perfezionamento “Talenti Musicali”, Fondazione CRT - Conservatorio”Giuseppe Verdi” di Torino. Nel giugno 2017 consegue il “Master of Arts in Music Performance” presso il Conservatorio della Svizzera Italiana con E. Dindo. & & & Dopo ogni concerto vi sarà un evento artistico e letterario con presentazione di libri, poeti, narratori, artisti, pittori, disegnatori con recitazione di testi, interviste e anche con accompagnamento musicale al pianoforte, oltre alla presentazione di una nuova antologia letteraria. (Edizioni Ippogrifo, 2017) dalle 18,40 alle 20,00. Segue altro programma Luigi DI CESARE, conduttore, attore, pianista Musiche e improvvisazioni personali in contaminazione tra i vari stili classico, contemporaneo, jazz, pop




Home Page - Privacy Sitemap Copyright © 2017 In EventiOggi.net

Pc