EventiOggi.net

Gap! per Resilienze festival - 12.09 Serre dei Giardini Margherita (BO)

Data: 12/09/2019
Bologna
Bologna (BO)
Categoria Eventi


Ateliersi presenta per Bologna Estate 2019 un programma speciale, tre date dello spettacolo "[gæp] Cos’è un GAP?": tre momenti dedicati - accolti in tre contesti particolarmente significativi dell'area metropolitana - in cui vivere l’esperienza teatrale insieme ad una serie di altre attività, all’insegna dello scambio di pensieri e della convivialità all’aria aperta. La terza data è il 12 settembre alle ore 19.30 nella bellissima cornice delle Serre dei Giardini Margherita a Bologna all’interno del Festival Resilienze, che proprio quest’anno – in un’estate che Kilowatt dedica al tema del gioco - sceglie di interrogarsi sul concetto di radicalità mostrando le interazioni, i legami e le connessioni tra ambiente, società, economia e cultura e interrogando i linguaggi dell’arte per esplorare punti di vista alternativi, per sperimentare, suscitare emozioni e scavare oltre il senso delle parole.Ingresso gratutito Qui tutte le informazioni su come arrivare. www.ateliersi.it/ateliersi/portfolio_page/gaep-cose-un-gap-dialogo-ludico-sulla-liberazione-per-be-19/ https://leserre.kilowatt.bo.it/contatti/ -------- [gæp] COS’È UN GAP? Dialogo ludico sulla Liberazione di Fiorenza Menni e Andrea Mochi Sismondi In [gæp] Cos’è un GAP? un tredicenne dei nostri giorni si mette in relazione con le visioni, i pensieri e le azioni di Pin: il ragazzino monello e vagabondo protagonista de Il sentiero dei nidi di ragno, il primo romanzo di Italo Calvino, ambientato durante la Resistenza.

L’andamento dello spettacolo – che avanza insieme alla composizione musicale di Hazina Francia e Vinx Scorza – nasce dall’intuizione anti-retorica di Calvino, il cui romanzo viene elaborato per entrare in dialogo con il giovane protagonista, che arriva a mettersi in gioco in prima persona conducendo una vera e propria “partita letteraria” con gli spettatori. Il ragazzo arriva a proporre al pubblico un gioco di gruppo intorno al Sentiero dei nidi di ragno in cui coinvolge anche sua madre e suo padre e in cui i premi si vincono cogliendo battute mancanti e significati nascosti. Il trattamento parte dalla dimensione ludica – che un tredicenne conosce bene e all’interno della quale si può muovere con agio – per concentrarsi proprio su quegli aspetti capaci di entrare in risonanza con il suo immaginario, con i suoi pensieri e con le prime questioni che nell’adolescenza nascono intorno al senso del proprio stare al mondo. Tra parole misteriose e anime inquiete, lo spettacolo parte dallo sguardo del giovane Pin per arrivare al pubblico attraverso quella spinta elementare che porta ogni essere umano a combattere per non essere più umiliato, percorrendo i sentieri della rivolta per far nascere immagini e pensieri autonomi che ogni spettatore compone nel proprio spazio segreto: in quella parte di sé dove custodisce quella “ferita segreta per riscattare la quale combattiamo”.
Creditsdi e con: Fiorenza Menni e Andrea Mochi Sismondi e con: Eugenia Delbue e Marco Mochi Sismondi musiche di: Hazina Francia e Vincenzo Scorza progetto sonoro: Vincenzo Scorza design grafico: Diego Segatto comunicazione e promozione: Federica Patti organizzazione e amministrazione: Elisa Marchese una produzione: Ateliersi in collaborazione con: Agorà all’interno di Bologna Estate 2019, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna e dalla Città metropolitana di Bologna - Destinazione Turistica.con il sostegno di: MiBAC, Regione Emilia-Romagna e Comune di Bologna grazie per la collaborazione a: Freak Andò – Antiquariato Modernariato Design, Biblioteca Italiana delle Donne e Modo Infoshop [email protected] 3480954151 sito: www.ateliersi.itfb: www.facebook.com/si.ateliersiig: www.instagram.com/si.ateliersi/ #ateliersi #bolognaestate #behere




Home Page - Privacy Sitemap Copyright © 2017 In EventiOggi.net

Pb