EventiOggi.net

da Monterosso a Licodia Valle alta del Dirillo

Monterosso Almo
Monterosso Almo, Italy
Ragusa (RG)
Tel 2018-02-18
Categoria Eventi


Associazione Culturale Upedicaminu gruppo trekking Vi invita all’evento escursionistico Viaggi tra Monti e Mari 2018 TAPPA da MONTEROSSO a LICODIA Valle alta del Dirillo Domenica 18/2/2018 SCORDIA ore 7:00 – Parcheggio Via Bachelet FRANCOFONTE ore 7:45 – P.zza Carmine Vecchio STORIA E TERRITORIO L’escursione interesserà due paesini degli Iblei a cavallo delle due province di Ragusa e Catania attraverso l’alta valle del Dirillo: Monterosso Almo e Licodia Eubea. un po’ di storia dei due paesi Monterosso Almo: Le origini di Monterosso affondano nella notte dei tempi: la necropoli di Calaforno e l'abitato di monte Casasia, scoperti negli anni '60, dimostrano infatti come il territorio sia stato abitato da popolazioni sicule.

L'ipogeo di Calaforno è stato inizialmente usato come luogo di sepoltura, poi come luogo di abitazione e, nel periodo romano come luogo di rifugio dei cristiani. Queste popolazioni, in seguito alle incursioni dei greci, si ritirarono sui monti interni, dando vita ad altri centri. Non esistono documenti che risalgono al periodo greco-romano. Etimologia del nome: L'insediamento di Monterosso Almo, denominato forse in età normanna Iahalmo, sorgeva nella parte bassa della collina. A partire dalla fine del XIII secolo è attestata l'esistenza di un casale Lupino appartenuto a Russo Rosso, in seguito passato (prima metà del XIV secolo) ad Enrico Rosso conte di Aidone, che fece costruire le fortificazioni e a cui si deve l'appellativo di "monte rosso". L'11 gennaio del 1693 anche Monterosso fu colpito dal tremendo terremoto che distrusse la Sicilia orientale, vi furono circa 200 morti e solo pochi ruderi rimasero quali la cappella di Sant'Antonio e il Mulino Vecchio. Da allora il paese è stato ricostruito sempre più in cima al monte, assumendo l'attuale topografia. Licodia Eubea: città della provincia di Catania, che sorge sul versante occidentale dei Monti Iblei e domina, in posizione elevata e scoscesa (630 m. s. m.), l'alta valle del Dirillo. Il toponimo è composto da due elementi, di origine differente. Ipotesi sul toponimo Licodia Eubea Il più antico è "Eubea", derivante dall'identificazione del territorio con il luogo in cui i calcidesi di Lentini fondarono, nel 650 a.C., una colonia con questo nome. In seguito, durante il medioevo, il toponimo Eubea fu sostituito da "Licodia". Solo nel 1871 il Consiglio comunale decise di utilizzare entrambi i toponimi, aggiungendo il nome di Eubea a quello di Licodia, da cui l'attuale toponimo di Licodia Eubea. Il monaco benedettino Francesco Maurolico (1494-1575), basò l'origine del toponimo Licodia sul fatto che i greci, traendo spunto dalla possibile forte presenza di branchi di lupi nel territorio Licodiano di allora, abbiano denominato il territorio con la parola lukos, vocabolo greco che vuol dire appunto lupo e che quindi potrebbe costituire l'origine dell'attuale nome, Licodia. Altra ipotesi dà origine al nome di Licodia dall’Arabo “Alkudia” che vuol dire “cerro”, ovvero “colle”, poi trasformato in lingua siciliana in A-Likudya, oggi Licodia. A tutto questo c'è da aggiungere che, in siciliano, gli abitanti di Licodia venivano chiamati Kuddiani, oggi Licuddiani. Durante la dominazione saracena in Sicilia, il Monte di Licodia divenne un presidio militare di strategica importanza, provvisto di fortificazione, trasformato poi, in epoca normanna, nel castello di Licodia, la cui esistenza è storicamente attestata a partire dal 1272. Nel medioevo Licodia venne anche denominata la Piccola Palermo, come ricordano gli anziani del luogo e molti libri di storia locale, (in siciliano detta Palermu u piccilu, per l'elevato numero di famiglie nobili nel suo territorio e quindi per la sua potenza commerciale e politica). Il terribile e devastante terremoto del Val di Noto, nell'anno 1693, distrusse quasi del tutto il castello, riducendolo agli attuali ruderi. IL PERCORSO E LE INFORMAZIONI TECNICHE Il percorso ed il territorio che attraverseremo Raggiunto il piccolo borgo degli iblei, Monterosso Almo, la nostra escursione inizierà da Piazza Sant’Antonio per scendere attraverso una mulattiera nella vallata sottostante, fiancheggiando il parco forestale “Canalazzo” fino a raggiungere la valle del Dirillo che prende il nome dall’omonimo fiume (chiamato anche Acate) che è il più importante corso d'acqua che attraversa il territorio di Licodia Eubea e Mazzarrone. Il fiume Dirillo è il terzo corso d’acqua più importante dei Monti Iblei dopo i Fiumi Anapo e Irminio che nasce in territorio di Vizzini (CT) dalla confluenza dei Torrenti Vizzini e Amerillo per poi scorrere verso ovest in territorio di Licodia Eubea (CT) in cui forma tramite sbarramento artificiale il Lago Dirillo detto anche Lago di Licodia. Qui avremo un piccolo guado che, per attraversarlo, in relazione alla portata del fiume, potrebbe essere necessario togliere gli scarponi. Dopo aver costeggiato il lago, risaliremo il sentiero fino ad arrivare al paese di Licodia Eubea dove avrà termine l’escursione. Info tecniche · Raduno: alle ore 7:00 a Scordia, nel parcheggio di Via Bachelet con passaggio verso le ore 7:45 a Francofonte, in Piazza Carmine Vecchio. · Fine escursione: Dopo le ore 16.00 · Equipaggiamento: zaino, scarpe da trekking, bastoncini, mantellina parapioggia, giubbotto antivento, cappellino lana, colazione a sacco. · Mezzo di trasporto: a mezzo pullman o con auto proprie avendo cura, in quest’ultimo caso, di lasciare dei mezzi all’arrivo. Il percorso non è ad anello. · Tipologia del percorso e tracciato:strade urbane, trazzere, sentieri, mulattiere in pietra, brevi fuori pista, previsto un guado non difficile. · Difficoltà del percorso: due piedi su quattro · Dislivello elevazione: minimo 326 m, max 659 m. · Pendenza: max 41.8% in salita e 32,4% in discesa · Lunghezza del percorso in chilometri: 14 km circa · Tempo di percorrenza: 7 ore circa · Guadi da attraversare: 1 · Partecipazione: per partecipare prenotarsi entro le ore 14:00 di giovedi 15/2/2018 Per info: upedincaminu - mail:[email protected]




Home Page - Privacy Sitemap Copyright © 2017 In EventiOggi.net

P7