EventiOggi.net

Costruiamo i sistemi sementieri di Rete Semi Rurali

Località Le Pierle 19A
Passignano sul Trasimeno
Centro Panta Rei
Perugia (PG)
Tel 2017-12-15
Categoria Eventi


Ogni seme ha la sua terra; questo l’auspicio che ha caratterizzato il lavoro dei primi 10 anni di RSR. Per i prossimi 10 l’augurio è che ogni comunità abbia il suo seme. Sono infatti le comunità che hanno promosso nel tempo la salvaguardia nella diversità attraverso lo scambio, la coltivazione e il riappropriarsi sui territori di questo esercizio antico. Sono state le comunità nei territori che hanno saputo salvaguardare il valore del seme e delle varietà locali, della loro importanza nell’innovazione dell’agricoltura e dei territori marginali. Fiducia, reciprocità, mutualità e gratuità dello scambio sono i valori che hanno delimitato lo spazio del patto di queste comunità e che oggi affrontano la sfida del confronto con il mondo sementiero formale.

Partendo dalla pratica dello scambio dei semi, passando poi alle deroghe previste per varietà da conservazione e popolazioni stanno emergendo nuove ed inedite opportunità per il mondo rurale, che contribuiscono a innovare radicalmente il sistema cerealicolo nazionale. Allo stesso tempo sono sempre più evidenti i rischi di una deriva tutta mercantile di questi processi: la mancanza strutturale della disponibilità di sementi a fronte di un domanda di mercato in crescita tumultuosa, espone al rischio di speculazioni e abusi, che richiuderebbero la porta dell’innovazione. I recenti fatti legati alla commercializzazione in club ristretti del materiale sementiero (come nel caso delle varietà Cappelli di grano duro o Rosa Marchetti di riso) pur avvenendo nel quadro della legittimità legale, costituiscono un campanello d'allarme per gli scenari a cui possono portare. Inoltre, è diffusa l’idea che costituiscano una pratica illegittima di restrizione del diritto collettivo fin qui rivendicato. Nel dicembre 2016 ci siamo trovati a Panterei richiamando la nascita di sistemi sementieri capaci di superare il dualismo tra mondo informale e formale. Ad un anno di distanza ci ritroveremo negli stessi luoghi per condividere, conoscere e riflettere sulle prime sperimentazioni di sistemi sementieri locali, capaci di integrare le pratiche di autoproduzione del seme in azienda con quelle formali di vendita del seme stesso. In questo incontro annuale vorremmo ancora una volta tornare a condividere le esperienze che nel frattempo abbiamo acquisito nel campo agrotecnico, sanitario, organizzativo e della sostenibilità dei sistemi sementieri locali. Questa è la sfida di partecipazione che la Rete ha intenzione di affrontare, animando e sostenendo la sperimentazione delle comunità di pratiche in tutto il territorio italiano.

Comments
ecco il programma delle giornate: venerdì 15 dicembre ore 13 - pranzo condiviso (ognuno porta qualcosa) – registrazione partecipanti ore 14 - Inizio dei lavori - presentazione dei partecipanti - introduzione alle giornate ore 15 - Attività in gruppi 1 - I sistemi sementieri – elementi di base ore 16 – I sistemi sementieri restituzione dei lavori dell’incontro annuale 2016 ore 17 – Attività in gruppi 2 - Alcuni sistemi sementieri, analisi critica ore 18 – Discussione su: I sistemi sementieri – elementi di base ore 19 – Discussione su: Alcuni sistemi sementieri, analisi critica ore 20 - Cena sociale - Presentazione della APP di CAPSELLA sabato 16 dicembre ore 9 – Scenari per la gestione comunitaria delle sementi, tra informale e formale. - Cosa intendiamo per gestione comunitaria? - Informale/formale cosa significa? - Produzione sementiera, cos’è, cosa può essere? Ore 13:30 - Pranzo sociale
Incontro organizzato dall’interno del progetto RGV/FAO del MiPAAF - in collaborazione con i progetti di ricerca europei DIVERSIFOOD, CAPSELLA, DYNAVERSITY, LIVESEED, CERERE
Chi fosse interessato a partecipare è pregato di mandarci conferma via email a [email protected], in modo da organizzare al meglio la logistica.. grazie.




Home Page - Privacy Sitemap Copyright © 2017 In EventiOggi.net

P9